Contratto a tempo indeterminato

PRINCIPALI CARATTERISTICHE
Allegati
NORMATIVA
  • D.P.R. n.1124 del 30 giugno 1965: Testo unico delle disposizioni per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali
  • D.lgs n.151 del 26 marzo 2001: Testo unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità, a norma dell’articolo 15 della legge 8 marzo 2000, n. 53
  • D.lgs n.119 del 18 luglio 2011: Attuazione dell’articolo 23 della legge 4 novembre 2010, n. 183, recante delega al Governo per il riordino della normativa in materia di congedi, aspettative e permessi.
  • Legge 114 del 11 agosto 2014: Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, recante misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari
  • D.lgs n.23 del 4 marzo 2015: Disposizioni in materia di contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti, in attuazione della legge 10 dicembre 2014, n. 183.
  • D.lgs n.148 del 14 settembre 2015: Disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro, in attuazione della legge 10 dicembre 2014, n. 183.
  • Decreto 18 novembre 2015: Modalità di erogazione del contributo in caso di inidoneità alla donazione.
  • D.lgs n.22 del 4 marzo 2015: Disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in caso di disoccupazione involontaria e di ricollocazione dei lavoratori disoccupati, in attuazione della legge 10 dicembre 2014, n. 183.
  • D.lgs n.80 del 15 giugno 2015: Misure per la conciliazione delle esigenze di cura, di vita e di lavoro, in attuazione dell’articolo 1, commi 8 e 9, della legge 10 dicembre 2014, n. 183.
CIRCOLARI
  • Circolare n.110 del 17 aprile 1992: Assegno per il nucleo familiare. Disposizioni della preesistente normativa tuttora applicabili.
  • Circolare n.182 del 4 agosto 1997: Prestazioni economiche di malattia e di maternità. Questioni varie.
  • Circolare n.109 del 6 giugno 2000: Congedi parentali. Legge 8 marzo 2000, n. 53. Disposizioni per il sostegno della maternità e della paternità, per il diritto alla cura e alla formazione e per il coordinamento dei tempi delle città”.
  • Circolare n.15 del 23 gennaio 2001: Legge 8 marzo 2000, n. 53 Congedi parentali, innovazioni in materia di accrediti figurativi, di riscatti e di versamenti volontari.
  • Circolare n.139 del 29 luglio 2002: Disciplina in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità – Decreto legislativo 26.3.2001 n. 151 – Art. 14 del CCNL 14.2.2001 ad integrazione del CCNL 16.2.1999 – Normativa di riferimento per i dipendenti dell’INPS.
  • Circolare n.136 del 25 luglio 2003: Prestazioni economiche di malattia e di maternità. Questioni varie.
  • Circolare n.4 del 9 gennaio 2006: Indennità di disoccupazione con requisiti ridotti ed indennità di maternità – art. 24, comma 4, D.Lgs. 151/2001 – Sentenze Corte di Cassazione n. 12778 del 02.09.2003 e n. 14846 del 04.10.2003
  • Circolare n.41 del 13 marzo 2006: Decreto Legislativo 10 settembre 2003, n. 276 e successive modificazioni. Effetti sulle prestazioni a sostegno del reddito nelle nuove forme di rapporto di lavoro.
  • Circolare n.53 del 29 aprile 2008: Nuove disposizioni in materia di diritto alla fruizione dei permessi di cui all’articolo 33 della legge n.104/92.
  • Circolare n.155 del 03 dicembre 2010: Legge n. 183 del 4 novembre 2010, art. 24. Modifiche alla disciplina in materia di permessi per l’assistenza a portatori di handicap in situazione di gravità.
  • Circolare n.28 del 28 febbraio 2012: Benefici per il personale dipendente dell’Istituto impegnato nell’assistenza di un soggetto affetto da grave disabilità. Art. 42, comma 5, del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151 – congedo straordinario retribuito. Art. 4, comma 2, della legge 8 marzo 2000, n. 53 – congedo non retribuito per gravi motivi familiari.
  • Circolare n.32 del 6 marzo 2012: Decreto legislativo n. 119 del 18 luglio 2011. Attuazione dell’articolo 23 della legge 4 novembre 2010, n. 183, recante delega al Governo per il riordino della normativa in materia di congedi, aspettative e permessi”. Modifica alla disciplina in materia di congedi e permessi per l’assistenza a disabili in situazione di gravità.
  • Circolare n.40 del 14 marzo 2013: Articolo 4, comma 24, lettera a) Legge 28 giugno 2012 n. 92 Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita”: diritto del padre al congedo obbligatorio e al congedo facoltativo, alternativo al congedo di maternità della madre.
  • Circolare n.94 del 12 maggio 2015: Articoli 1 – 14 Decreto Legislativo 4 marzo 2015 n. 22 Disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in caso di disoccupazione involontaria e di ricollocazione dei lavoratori disoccupati, in attuazione della legge 10 dicembre 2014, n. 183″. Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASpI). Istruzioni contabili. Variazioni al piano dei conti.
  • Circolare n.139 del 17 luglio 2015: Decreto legislativo n. 80 del 15 giugno 2015 in attuazione dell’art. 1, commi 8 e 9 della legge delega n. 183 del 2014 (Jobs Act). Congedo parentale. Elevazione dei limiti temporali di fruibilità del congedo parentale da 8 a 12 anni ed elevazione dei limiti temporali di indennizzo a prescindere dalle condizioni di reddito da 3 a 6 anni.
  • Circolare n.142 del 29 luglio 2015: Chiarimenti su Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASpI).
  • Circolare n.152 del 18 agosto 2015: Decreto legislativo n. 80 del 15 giugno 2015 in attuazione dell’art. 1, commi 8 e 9 della legge delega n. 183 del 2014 (Jobs Act). Fruizione del congedo parentale in modalità oraria.
  • Circolare n.194 del 27 novembre 2015: Disposizioni in materia di indennità NASpI di cui ai Decreti legislativi n. 148 e n. 150 del 14 settembre 2015. Precisazioni sul calcolo della durata dell’indennità. Precisazioni sul requisito lavorativo delle 30 giornate di effettivo lavoro. Istruzioni contabili. Variazioni al piano dei conti.
  • Circolare n. 12 del 4 marzo 2016: modalità di comunicazione delle dimissioni volontarie e della risoluzione consensuale del rapporto di lavoro. Nuova disciplina ai sensi dell’art. 26 del d.lgs. 14 settembre 2015 n. 151 e del decreto del ministero del lavoro e delle politiche sociali del 15 dicembre 2015.
  • Circolare n.69 del 28 aprile 2016: Decreto legislativo n. 80 del 15 giugno 2015, articoli 2, 3 e 4. Modifica degli artt. 16 e 26 T.U. in materia di congedo di maternità in caso di parto prematuro e sospensione del congedo in caso di ricovero del bambino. Modifica dell’art. 24 T.U. in materia di conservazione del diritto all’indennità di maternità. Modalità di pagamento, regime fiscale e istruzioni contabili.
  • Circolare n.230 del 29 dicembre 2016: D.Lgs. 151/2001 art.32, commi 1-bis e 1-ter, in materia di congedo parentale su base oraria per i lavoratori del settore privato modalità transitoria di compilazione del flusso UniEmens in attesa di una più ampia revisione della materia che codifichi le diverse modalità di fruizione del congedo parentale ed i corrispondenti codici conguaglio.
  • Circolare n.19 del 31 gennaio 2017: Determinazione per l’anno 2017 del limite minimo di retribuzione giornaliera ed aggiornamento degli altri valori per il calcolo di tutte le contribuzioni dovute in materia di previdenza ed assistenza sociale per la generalità dei lavoratori dipendenti.
  • Circolare n.29 del 07 luglio 2017: Decreto 18 novembre 2015. Indicazioni per l’erogazione del contributo previsto per garantire la retribuzione dei lavoratori dipendenti del settore privato in caso di inidoneità alla donazione di sangue. Istruzioni contabili. Variazioni al piano dei conti.
MESSAGGI
SENTENZE